Germania, turco attacca gli agenti. La polizia lo uccide

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Gennaio 2020 9:25 | Ultimo aggiornamento: 7 Gennaio 2020 9:26
Germania, turco attacca gli agenti. La polizia lo uccide

Un agente tedesco (foto ANSA)

BERLINO – Un cittadino turco, di 37 anni, è stato ucciso dalla Polizia dopo aver aggredito una pattuglia delle forze dell’ordine davanti al commissariato di pubblica sicurezza di Gelsenkirchen. L’uomo avrebbe iniziato a prendere a bastonate la volante parcheggiata davanti all’ufficio di polizia, per poi scagliarsi contro due uomini in divisa che si trovavano a pochi passi dall’auto di servizio. Secondo le prime ricostruzioni, l’aggressore aveva un coltello. A far fuoco contro lo straniero un poliziotto 23enne.

Dai primi accertamenti effettuati nell’appartamento del cittadino turco, scrive la BBC, non sarebbero emersi legami col terrorismo. Secondo le forze dell’ordine a spingere l’aggressore ad attaccare quella pattuglia sarebbe stata una sua “malattia mentale”. Nonostante ciò gli agenti continuano ad analizzare il materiale informatico rinvenuto e sequestrato all’interno dell’abitazione del 37enne, nonché a vagliare le testimonianze secondo cui la vittima avrebbe gridato “Allahu Akbar” nel momento dell’aggressione.

Fonte: BBC.