Germania, un progetto per introdurre gli studi islamici nelle università pubbliche

Pubblicato il 31 Marzo 2010 16:46 | Ultimo aggiornamento: 31 Marzo 2010 16:46

In Germania, il governo del Baden-Wuerttemberg sosterrà un progetto per l’introduzione della facoltà di studi islamici nelle università pubbliche. Per formare teologi e insegnanti di religione musulmana e imam, scrive la “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, i ministri della Regione di Stoccarda hanno approvato uno stanziamento pari a 1,5-2 milioni di euro che serviranno a dotare delle strutture necessarie un ateneo della Germania sudoccidentale.

Il collegamento di una facoltà ad hoc a un’università statale “protegge dall’estremismo e favorisce il dialogo tra le religioni”, ha commentato il ministro per l’Università di Stoccarda, Peter Frankenberg (Cdu) al margine della seduta del governo regionale. Secondo le sue stime, affinché il progetto decolli, serviranno dai quattro ai sei professori e alcuni anni di lavoro.

Anche da Berlino arriveranno finanziamenti provenienti dal programma “Università 2012”. Al momento si sono candidati a sedi del progetto pilota gli atenei di Tubinga, Heidelberge e Friburgo. La prima tappa, ha spiegato Frankenberg, prevede la costituzione di un “Consiglio per gli studi islamici” formato da personalità delle comunità islamiche, di associazioni e di insegnanti di religione, entro la fine dell’anno.