Gb, tira il neonato podalico durante il parto e lo decapita: la testa rimane nella mamma

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 maggio 2018 15:44 | Ultimo aggiornamento: 11 maggio 2018 15:45
Parto podalico, neonato decapitato: testa rimane nel pancione

Gb, tira il neonato podalico durante il parto e lo decapita: la testa rimane nella mamma

DUNDEE – Ha deciso di far nascere il neonato in posizione podalica con un parto naturale piuttosto che col cesareo, ma tirandolo per i piedi lo ha decapitato e la testa è rimasta nel pancione della mamma. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, Ladyblitz – Apps on Google Play] Vaishnavy Laxman, medico di 41 anni e descritta come una valida professionista, ha poi eseguito un cesareo sulla donna per recuperare la testa e gliel’ha ricucita per mostrarlo alla mamma per un ultimo saluto.

 

L’episodio è avvenuto nel Ninwells Hospital di Dundee, in Scozia, e come riporta il Sun la dottoressa ha eseguito un parto di urgenza sulla donna poiché il neonato era in posizione podalica. Sebbene fosse necessario un cesareo, la Laxman ha scelto di proseguire con un parto naturale, tirando il bimbo per le gambe e si è ritrovata il corpo in mano, mentre la testa è rimasta nel pancione. La madre ha spiegato al Sun:

“Mi era stato detto che il bambino sarebbe nato con un parto cesareo a causa della posizione in cui si trovava, non ero nemmeno stata informata che la procedura era stata cambiata. La dottoressa mi ha detto che il mio bambino era morto e io le ho detto che la perdonavo perché sono cose che possono accadere, ma poi ho saputo bene cosa era successo”.

Un’ostetrica dell’ospedale che ha assistito al parto ha dichiarato: “Non dovrebbero mai usare un parto vaginale in quella situazione. I neonati sono delicati, ma questo bambino era ancora più fragile, e ad essere tirato così poteva fargli solo dei danni”.

La dottoressa ha ammesso le sue colpe per quanto accaduto, sostenendo che la sua intenzione era di far nascere il bimbo nel più breve tempo possibile ed evitare alla mamma lo stress di un cesareo.