Gran Bretagna/ Antiquario di origine italiana sul lastrico dopo aver vinto 2,8 mln di sterline alla lotteria

Pubblicato il 11 giugno 2009 14:14 | Ultimo aggiornamento: 11 giugno 2009 19:03

Una decina di anni fa Michael Antonucci, un inglese di origine italiana, faceva l’antiquario e se la passava discretamente. Poi la dea bendata  nel 1995 gli fece vincere 2,8 milioni di sterline (circa l’equivalente in euro) e da allora sono cominciati i suoi guai, a quanto racconta il Daily Mail. Oggi ad Antonucci, 60 anni, di quell’enorme fortuna non è rimasto più nulla.

Antonucci smise di fare l’antiquario e si trasformò in playboy spendendo e spandendo come se non ci fosse domani. Comprò un ex-convento per 700 mila sterline, una villa per 250 mila sterline e investì 300 mila sterline in un negozio di mobili poi fallito. Si comprò due Mercedes decappottabili per 80 mila sterline, un motoscafo per 30 mila sterline e un jet-ski per 8 mila sterline.

Si sposò una modella che si esibiva in topless e andò a celebrare il matrimonio alle Bahamas al costo di 20 mila sterline. Spese altre 4.500 mila sterline per rifare il seno alla moglie, che tre mesi dopo lo lasciò tenendosi la villa familiare del valore di 350 mila sterline. Altre 250 mila sterline se le bruciò in uno studio di registrazione, più 40 mila sterline per lanciare una band di musica pop mai decollata.

Continuò con uno stile di vita da nababbo, infilando un investimento sbagliato dopo l’altro fino a quando, giorni fa, è finito in tribunale per aver assalito un idraulico al quale chiedeva un rimborso di 400 sterline.

Il suo avvocato ha dichiarato in aula: «I soldi della lotteria non ci sono più. Antonucci ora tira a campare con una ditta di esportazione di mobili, ma è vicino al fallimento. La sua storia potrebbe essere intitolata “Come vincere 2,8 milioni di sterline e vivere infelici”».