Gran Bretagna: lancia il figlio di 11 mesi nel fiume e poi va a bere al pub

di Caterina Galloni
Pubblicato il 13 Settembre 2019 6:14 | Ultimo aggiornamento: 12 Settembre 2019 17:25
Gran Bretagna: Zak Bennett Ekolancia il figlio di 11 mesi nel fiume e poi va a bere al pub

Zak Bennett Eko, il padre che ha lanciato il figlio nel fiume (foto Facebook)

ROMA – Il piccolo Zakari aveva solo 11 mesi: è annegato nel fiume Irwell, a Radcliffe, Greater Manchester, Gran Bretagna, e a lanciarlo giù dal ponte è stato il padre Zak Bennett-Eko, 22 anni, arrestato dalla polizia mentre si trovava nel vicino pub Lock Keeper. Sembra che fosse andato con Zakari a comprare il latte. Dopo poco che aveva gettato in acqua il bambino è andato al pub, ha ordinato da bere, si è seduto e fissava il vuoto, come raccontato da alcuni testimoni.  

Una cameriera che lavora al Lock Keeper ha raccontato che Bennett-Eko è entrato, ha chiesto da bere ma non aveva denaro. Improvvisamente nel pub è “entrata parecchia gente, gridava che nel fiume c’era un bambino. Lui si è seduto, lo sguardo fisso, non si è mosso. A un cliente ha detto soltanto che aveva gettato il figlio nel fiume. E’ stata avvertita la polizia per comunicare che la persona che stavano cercando era al pub”. Al Manchester Evening News, un altro testimone ha riferito:”Nel fiume c’era un bambino, quando l’ho visto pensavo che fosse una bambola”.

Emma Blood, 22 anni, mamma di Zakari, è distrutta, sul profilo Facebook ha scritto un post straziante:”Oggi ho perso il mio bambino. Lo amo. Non sapevo che fosse morto fino a quando non sono arrivata in ospedale. Sono rimasta con lui per ore, l’ho tenuto in braccio, l’ho baciato e poi sono andata via. Sono viva ma vorrei essere morta”.

I residenti di Radcliffe (e di tutta la Gran Bretagna) sono sotto shock e hanno aperto una pagina su JustGiving per raccogliere 1.000 sterline e aiutare la famiglia a pagare il funerale. (Fonte Daily Mail).