Gb, la first lady licenzia l’autista: “Voglio una donna al volante”

Pubblicato il 30 maggio 2010 17:21 | Ultimo aggiornamento: 30 maggio 2010 17:22

Samantha Cameron

Samantha Cameron, moglie del primo ministro britannico David Cameron, è appena arrivata al 10 di Downing Street e già inizia a dettare le sue regole. “Sam Cam” ha infatti scelto un’autista donna per gli spostamenti suoi e dei suoi bambini, dando così il benservito a Roy Gibbon, autista al servizio del primo ministro inglese per ben 20 anni.

«Ci hanno avvisato che la signora Cameron voleva un’autista donna – ha spiegato una fonte anonima all’inglese Daily Mail – perché in questo modo si sarebbe sentita più a suo agio nel far portare in giro i figli. La nuova disposizione non è ancora permanente, ma se dovesse funzionare, lo diventerà certamente».

Ora Roy Gibbons, inglese di origine caraibica, molto probabilmente diventerà l’autista del Segretario ala Giustizia Ken Clark, per il quale ha già lavorato in precedenza.

5 x 1000

Non è la prima volta che un autista viene spostato dal suo servizio. Solo qualche mese fa Howard Rose, che fino a marzo lavorava per Liam Byrne, segretario al Tesoro nel precedente governo Labour, ha dovuto lasciare il suo incarico. Byrne disse infatti di aver perso il portafogli della sua Jaguar. Il borsello alla fine venne ritrovato, ma i sospetti sull’autista non cessarono, tanto che alla fine gli venne tolto l’incarico.