Gran Bretagna, funzionario laico della parrocchia uccide insegnante in pensione per l’eredità

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Ottobre 2019 15:56 | Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2019 15:56
Benjamin Field

Benjamin Field

LONDRA – Un rappresentante laico della parrocchia di 28 anni, Benjamin Field, è stato condannato all’ergastolo con l’accusa di aver ucciso, nel villaggio inglese di Maids Moreton, un insegnante in pensione e lettore all’università di 69 anni, Peter Farquhar, per ereditarne la casa e i soldi, facendo poi apparire la sua morte come un incidente o un suicidio.  Secondo gli investigatori Field sarebbe affetto da turbe psichiche e sarebbe un pericolo per la società.

Dopo la morte di Farquhar nell’ottobre del 2015 Field, figlio di un ministro battista, iniziò a prendere di mira una vicina di Farquhar, Ann Moore-Martin, di 83 anni, insegnante in pensione profondamente religiosa. Tra le altre cose, Field avrebbe scritto sui suoi specchi messaggi che sosteneva arrivassero da Dio. 

Al processo, che si è celebrato al tribunale di Oxford, Field è stato assolto dalle accuse di tentato omicidio di Moore-Martin, morta per cause naturali nel maggio del 2017. 

Secondo il giudice Justice Sweeney Field “ha vissuto di inganni e raggiri ed è un abilissimo bugiardo. Le prove in questo processo hanno dimostrato chiaramente il senso di superiorità e di rivalsa verso gli altri di Field, il suo bisogno di umiliare gli altri e di essere ammirato”.

Secondo l’avvocato difensore dell’imputato, David Jeremy QC, due psichiatri sostengono che Field ha un disturbo narcisistico della personalità. “Era un uomo intelligente e colto e ha scelto di utilizzare questi doni nella manipolazione delle sue vittime, portando alla morte di Peter Farquhar e all’umiliazione di Ann Moore-Martin”, ha detto. (Fonte: The Guardian)