Gran Bretagna, ucciso in cella Richard Huckle, condannato per abusi su 200 bimbi e neonati

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 Ottobre 2019 19:24 | Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre 2019 19:24
Gran Bretagna, ucciso in cella Richard Huckle, condannato per abusi su 200 bimbi e neonati

Richard Huckle

LONDRA  –   Richard Huckle, l’uomo definito dal Daily Mail il “più depravato pedofilo del Regno Unito”, è stato accoltellato a morte nella sua cella con un coltello fatto a mano, il cosiddetto Shiv. 

Huckle, 33 anni, era stato condannato a 25 anni di carcere per 191 reati sessuali contro bambini anche di sei mesi in Asia dopo un processo al tribunale centrale di Londra nel 2016. 

Domenica 13 ottobre il suo corpo insanguinato è stato trovato nella sua cella all’ultimo piano della HMP Full Sutton, prigione maschile di categoria A nel villaggio di Full Sutton, vicino a Pocklington, in Inghilterra, in cui vengono detenuti molti dei più violenti condannati del Paese. 

Un compagno di cella di Huckle è stato messo in isolamento, mentre la polizia ha aperto un’indagine per omicidio. 

Un portavoce del ministero della Giustizia ha spiegato: “Il detenuto Richard Huckle è morto il 13 ottobre. Sarebbe inopportuno commentare oltre mentre è in corso un’indagine”. 

All’epoca della condanna, nel 2016, un amico di una delle vittime di Huckler aveva commentato: “Mille morti non sarebbero sufficienti per te”. 

Fingendosi un cristiano devoto, per anni Huckle aveva preso di mira orfanotrofi e istituti per bambini mentre insegnava inglese e fotografia in Malesia e Cambogia. 

L’uomo, soprannominato “il pedofilo dell’anno sabbatico”, si vantava anche dei suoi abusi in un blog in cui si assegnava “PedoPunti” per la ferocità delle sue violenze sessuali. 

Huckle si filmò anche mentre stuprava bambini e neonati. Dall’età di 19 anni aveva racimolato 20mila immagini di abusi su bimbi che vendeva. (Fonte: Daily Mail)