Merkel sospende treni con Austria. In Grecia strage bambini

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Settembre 2015 15:36 | Ultimo aggiornamento: 13 Settembre 2015 19:01
(foto Ansa)

(foto Ansa)

ROMA –  La Germania ha decretato la reintroduzione, temporanea, di controlli al confine con l’Austria. 

La notizia arriva nel giorno in cui in Grecia si è consumata l’ennesima tragedia del mare. 34 migranti sono morti in un nuovo drammatico naufragio avvenuto in acque greche. Tra le vittime, secondo le prime informazioni, 15 bambini di cui almeno quattro erano neonati.

 

GERMANIA – Il ministro dell’Interno tedesco De Maiziere ha parlato di “controlli provvisori per arrivare a una procedura ordinata di afflusso” dei migranti che garantisca la “sicurezza”. Poco prima, alle ore 17, la compagnia ferroviaria austriaca aveva a sua volta comunicato la decisione di Berlino di interrompere i collegamenti con Vienna. Attualmente 1.800 profughi si trovano a bordo di treni in Austria diretti in Germania. Lo stesso ministro tedesco ha poi aggiunto che “servono zone d’attesa per i migranti in Italia, come anche in Grecia e in Ungheria”.

La Germania denuncia il “fallimento completo” dell’Ue nel proteggere le sue frontiere esterne, alla luce degli immensi flussi di migranti degli ultimi giorni. “Misure efficaci sono necessarie per fermare questo flusso”, ha dichiarato il ministro dei Trasporti tedesco, Alexander Dobrindt della Cdu, “questo include l’aiuto per i Paesi dove i rifugiati stanno fuggendo e un controllo efficace delle nostre frontiere che non funziona più visto il completo fallimento dell’Ue nel proteggere i suoi confini”. Dobrindt fa parte della Csu, l’alleato bavarese e conservatore della Cdu. Il ministro ha anche avvertito che la Germania ha raggiunto “il limite della sua capienza”.

AUSTRIA – E’ andata bene, a 42 persone, tra cui cinque donne e otto bambini, che viaggiavano stipate nel vano di carico di un camion frigorifero in un tratto di autostrada prossimo al confine con la Germania.

La polizia le ha individuate in un’area di servizio della A8 ad Aistersheim. Il camion, normalmente utilizzato per il trasporto di fiori, risulta immatricolato in Finlandia. Secondo la polizia austriaca, i migranti sono in buone condizioni. Arrestati i due presunti “passatori”, entrambi iracheni. Il mese scorso, in un’autostrada a est dell’Austria, 71 persone erano state rinvenute senza vita, probabilmente soffocate in un tir.