Grecia, condannato a tre ergastoli per 8 anni si rifugia in monastero. Preso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 novembre 2014 13:59 | Ultimo aggiornamento: 12 novembre 2014 13:59
Grecia, condannato a tre ergastoli per 8 anni si rifugia in monastero. Preso

Il Monte Athos

ATENE – Condannato a tre ergastoli per frode è sfuggito per otto anni alla giustizia rifugiandosi in un monastero greco. Alla fine, però, l’uomo è stato arrestato dalla polizia mentre si trovava in un porto del Monte Athos, pronto a trasferirsi in barca verso un altro monastero per sfuggire ai controlli.

Il latitante è un ex funzionario pubblico di 48 anni, condannato in contumacia nel 2011 per appropriazione indebita, frode e contraffazione. Era riuscito ad ingannare i monaci del monastero ottenendo lo status di novizio.

Ma quell’uomo, ex direttore finanziario di Dafni-Ymittos, tra il 1995 e il 2002 si è appropriato illecitamente di nove milioni di euro.

Nella Repubblica del Monte Athos, territorio autonomo della Repubblica Greca, si trovano 20 monasteri e, per un totale di circa 1.500 monaci ortodossi. In questo territorio le donne non sono ammesse.