Grecia: in sciopero farmacisti e archeologi

Pubblicato il 4 Aprile 2012 11:31 | Ultimo aggiornamento: 4 Aprile 2012 11:35

ATENE – Nuovi disagi in vista per gli abitanti di Atene e del Pireo: i farmacisti delle due grandi città greche saranno chiuse domani mentre a partire da oggi hanno deciso di sospendere la distribuzione dei farmaci agli assistiti del nuovo Ente per la Prestazione di Servizi Sanitari (Eopyy) per ottenere il pagamento di quanto dovuto in passato dallo Stato alle farmacie.

Sciopera anche chi cura il patrimonio greco: l'Associazione degli Archeologi di Grecia (Sea) ha proclamato per oggi uno sciopero di 24 ore in segno di protesta contro il disegno di legge presentato in Parlamento dal ministero per lo Sviluppo che contiene, secondo loro, una serie di misure che li danneggerebbero, dando una serie di benefici ai privati.

L'Associazione degli Archeologi chiede il ritiro di una serie di articoli del disegno di legge che, a loro parere rendono piu' difficile il lavoro di protezione del patrimonio culturale.