Grecia. Minacce alla comunità gay di Atene dal partito neo-nazista

Pubblicato il 18 Maggio 2012 11:04 | Ultimo aggiornamento: 18 Maggio 2012 11:29

ATENE – “Dopo gli immigrati, voi sarete i prossimi”: questa la minacciosa frase stampata su centinaia di volantini che poche sere fa appartenenti al partito neo-nazista Chrysi Avghi’ (Alba Dorata) hanno lanciato sui marciapiedi del quartiere ateniese di Gazi, dove si trovano numerosi locali frequentati dalla comunita’ omosessuale della capitale.

Nonostante tutte le associazioni mediche internazionali da tempo sostengano che l’omosessualita’ e’ una scelta libera e personale di comportamento sessuale, il segretario generale di Alba Dorata, Stavros Theodorakis, nel corso di una recente intervista ha affermato che gli omosessuali sono “una parte malata e anormale della societa’ greca”. “Io non mi sentirei per niente orgoglioso se fossi omosessuale”, ha aggiunto dal canto suo il leader del partito, Nikos Michaloliakos.