Grecia. Obiettivo di raggiungere un accordo con creditori entro il 18 agosto

Pubblicato il 4 agosto 2015 10:15 | Ultimo aggiornamento: 4 agosto 2015 10:15
Euclid Tsakalotos

Euclid Tsakalotos

GRECIA, ATENE – La squadra di tecnici finanziari del governo greco sembra ottimista circa la possibilità di raggiungere un accordo definitivo con i creditori internazionali del Paese entro il 18 agosto di modo che il nuovo Memorandum possa essere firmato entro il 20 agosto.

Lo riferisce il quotidiano ateniese To Vima citando fonti governative secondo cui martedi saranno all’ordine del giorno due questioni importanti: le privatizzazioni e i “crediti inesigibili”, la cui gestione è direttamente collegata alla ricapitalizzazione delle banche.

Il ministro delle Finanze Euclid Tsakalotos sarà accompagnato dal ministro dell’Economia Giorgos Stathakis negli incontri con i delegati delle istituzioni presso l’hotel Hilton martedi alle 13:30 e domani. Prima, alle 12:00, si terrà una riunione a livello di tecnici per esaminare le questioni relative al settore del lavoro. Per motivi di sicurezza, tutti gli incontri si svolgono nell’albergo dove i rappresentanti dei creditori alloggiano.

Fonti ben informate hanno detto a To Vima che ci sono buone intenzioni da entrambe le parti in quello che sembra essere il periodo migliore nei rapporti tra la parte greca e le istituzioni, a differenza di quando era ministro delle Finanze Yanis Varoufakis. Il suo successore, Tsakalotos, è considerato infatti più cooperativo e focalizzato sul raggiungimento di un accordo.

Secondo una fonte governativa, non ci sono problemi apparenti per arrivare ad un’intesa, tuttavia esisterebbero alcune obiezioni sollevate dalle istituzioni alla riunione di ieri con il ministro del Lavoro, Giorgos Katrougalos.