Grecia/ Tragedia scampata. La polizia postale sventa 17 suicidi annunciati on-line

Pubblicato il 15 Luglio 2009 12:43 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2009 12:44

La polizia postale greca non si occupa solo di crimini digitali ma anche della sopravvivenza dei ragazzi pericolosamente attratti da desideri di morte.

Isolamento, disoccupazione e problemi sentimentali, queste le ragioni che hanno spinto 17 giovani, 16 greci ed un finlandese tra cui nove minorenni, a pensare al suicidio e a parlarne su Internet, in chat dove confidavano la propria depressione e il macabro desiderio di togliersi la vita.

La tragedia è stata però scampata grazie al lavoro svolto dall‘unità contro i crimini elettronici della polizia ateniese che ha seguito i “movimenti” in Rete dei 17 giovani dall’aprile scorso. Poi gli agenti, sicuri dei terribili piani dei ragazzi, hanno informato le loro famiglie per evitare che il dramma si consumasse.

Per il giovane finlandese è stata avvertita l’Interpol.

Il caso greco non rimane comunque isolato. Nei mesi scorsi l’unità per i crimini elettronici di Salonicco era infatti intervenuta per fermare diversi altri casi di potenziali suicidi annunciati su Internet.