Grecia, Tsipras: “Accordo oggi se tutti lo vogliono”. Ma Merkel lo gela

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 luglio 2015 15:49 | Ultimo aggiornamento: 12 luglio 2015 15:54
Grecia, Tsipras: "Accordo oggi se tutti lo vogliono". Ma Merkel lo gela

Grecia, Tsipras: “Accordo oggi se tutti lo vogliono”. Ma Merkel lo gela

BRUXELLES – Accordo entro domenica, se tutti lo vogliono, promette Alexis Tsipras. No, l’accordo non si farà a qualsiasi costo, lo gela Angela Merkel. E’ su queste posizioni opposte che si apre l’Eurosummit, l’incontro dei capi di Stato e di governo dei 19 Paesi dell’area euro riuniti per la Grecia.

Incontri che si avvicendano da giorni, per ora inconcludenti. Tsipras sente il bisogno di mostrarsi ottimista:

“Sono qui per un compromesso onesto, lo dobbiamo a tutti gli europei che vogliono un’Europa unita e non divisa: possiamo raggiungere un accordo già questa sera se tutte le parti lo vogliono”.

Non sembra altrettanto ottimista Angela Merkel:

“Non ci sarà un accordo a qualunque costo, dovremo valutare se i vantaggi sono superiori agli svantaggi. I negoziati saranno durissimi, la valuta più importante che si è persa è la fiducia”.

L’Europa chiede in sostanza che la Grecia approvi entro pochi giorni un pacchetto di riforme importanti. Ma la posizione non è né condivisa all’interno dello stesso Eurogruppo, né è condivisa in toto dalla Grecia stessa, come dimostrano le dichiarazioni di due partecipanti alla trattativa:

Per il commissario europeo agli Affari economici, Pierre Moscovici, “se la Grecia rafforza le riforme a medio termine e vota subito delle misure forti per migliorare il Paese, ci sono le basi per avviare il negoziato”. Non è così ottimista il ministro delle Finanze austriaco, Hans Jörg Schelling: “Sono sempre ottimista, ma è un negoziato molto molto difficile, perché ci sono molti punti di disaccordo nell’Eurogruppo e tra l’Eurogruppo e la Grecia”.

Non è un segreto, l’Eurogruppo sta lavorando anche all’ipotesi di un’uscita temporanea di Atene dalla moneta unica. Un rapporto da sottoporre all’Eurosummit dove si propongono diverse soluzioni per la Grecia, tra cui la possibilità di considerare una “uscita temporanea” dalla zona euro. Ipotesi, inserita tra parentesi, voluta dalla Germania.

Alle 16 nuova riunione, trattativa a oltranza. La speranza, aldilà delle dichiarazioni, è che questa domenica non si riveli inconcludente.