Hasna Ait Boulahcen non s’è fatta esplodere: kamikaze uomo

di Anna Boldini
Pubblicato il 20 Novembre 2015 18:27 | Ultimo aggiornamento: 20 Novembre 2015 18:27
Hasna Ait Boulahcen non s'è fatta esplodere: kamikaze uomo

Hasna Ait Boulahcen

ROMA – Il kamikaze che si è fatto esplodere mercoledì 18 novembre durante il blitz delle teste di cuoio francesi nel quartiere parigino di Saint-Denis non era Hasna Ait Boulahcen, la ragazza di 26 anni cugina di Abdelhamid Abaaoud, bensì un uomo, il terzo terrorista il cui corpo è stato ritrovato tra le macerie dell’appartamento.

 

Gli inquirenti inizialmente avevano indicato Hasna come colei che si era fatta esplodere, una volta che si era vista ormai in trappola. Del resto il suo spiccato estremismo islamico e la sua devozione per la jihad rendevano la cosa plausibile. Solo venerdì 20 novembre, due giorni dopo il blitz, si è saputo che non è stata lei a farsi esplodere.

Durante la retata dei servizi francesi a St-Denis tre persone sono morte: Hasna Ait Boulahcen, il cugino Abdelhamid Abaaoud e un terzo uomo, probabilmente il kamikaze.