Igor il Russo può incontrare in carcere due donne. L’ira dei familiari delle vittime: “Ingiusto”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 aprile 2019 9:16 | Ultimo aggiornamento: 7 aprile 2019 9:16
igor il russo

Igor il Russo può incontrare in carcere due donne. L’ira dei familiari delle vittime: “Ingiusto”

ROMA – Norbert Feher, meglio noto come Igor il russo, condannato all’ergastolo in Italia per gli omicidi compiuti nell’aprile del 2017 di Davide Fabbri e Valerio Verri, e arrestato in Spagna per aver ammazzato altre tre persone, potrà ricevere visite in carcere. La direzione della prigione di Zuera, in Spagna, dov’è detenuto il killer, ha autorizzato il killer serbo a ricevere la visita di Rebeca Sanchez, figlia di un militare, un’amica conosciuta attraverso uno scambio epistolare che va avanti da circa sei mesi e che è stato controllato dalle autorità del carcere. Oltre a lei, Igor potrebbe incontrare anche un’altra donna conosciuta per corrispondenza.

A darne notizia è il quotidiano spagnolo Heraldo, che spiega come a chiedere di regolarizzare questi incontri è stato il legale di Igor in Spagna, l’avvocato Juan Manuel Martin Calvente.

Immediate sono le reazioni dei familiari delle vittime:  “Non è giusto, mi sembra una cosa fuori dal mondo che un carcere di massima sicurezza possa dare la possibilità ad un assassino come lui di ricevere la visita di altre persone”, dichiara Francesca Verri, figlia di Valerio. “Non capisco di cosa debbano parlare e mi chiedo per quale motivo qualcuno senta il bisogno di incontrare un uomo del genere”. (fonte ANSA)