“Ikea sfrutta i detenuti politici in Germania?”: hotline per raccogliere informazioni

Pubblicato il 25 Giugno 2012 22:39 | Ultimo aggiornamento: 25 Giugno 2012 22:41

BERLINO – Per chiarire le molteplici, recenti, accuse relative allo sfruttamento di detenuti politici della Repubblica democratica tedesca (Ddr) per la costruzione di mobili, Ikea ha deciso di mettere a disposizione, in Germania, una hotline al fine di raccogliere informazioni. Lo ha reso noto il 25 giugno la stessa filiale tedesca della multinazionale svedese dalla centrale di Hofheim-Wallau, in Assia.

La linea telefonica, a disposizione di chiunque sia in grado di fornire informazioni utili a chiarire le condizioni sotto cui venivano prodotti mobili Ikea durante la Ddr, va ad affiancare la commissione indipendente d'inchiesta avviata su volonta' della stessa azienda.