Incatena figlia disabile in una stalla, le causa putrefazione gluteo e coscia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Dicembre 2014 18:48 | Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre 2014 18:48
Incatena figlia disabile in una stalla, le causa putrefazione gluteo e coscia

Incatena figlia disabile in una stalla, le causa putrefazione gluteo e coscia

ROMA – Ha incatenato per un anno la figlia disabile in una stalla fino a mandarle in putrefazione una coscia e un gluteo. Una storia angosciante quella che arriva dalla Polonia dove Maria Pokorskia, 53 anni, con gravi disagi mentali, ha seviziato per un anno la figlia Aneta, disabile, di 26 anni.

A raccontare tutto è il giornale inglese Mirror: Aneta ha dovuto passare quasi un anno incatenata in un granaio sporco, legata ad una sedia bucata con sotto un secchio come latrina.

A dare l’allarme, alla fine, sono stati alcuni parenti delle due che da tempo non avevano più notizie di Aneta. Quando alla fine uno zio è andato sul posto si è trovato davanti una specie di lager allestito nel granaio. La mamma, per evitare rumori molesti, si era a sua volta sistemata con una branda nel granaio.

Tutto perché, spiega il Mirror, la mamma si rifiutava di mandare Aneta in cura. Avrebbe così discusso con la famiglia e deciso di “curarla” lei. Mandandole una coscia e un gluteo in putrefazione.