Inghilterra, diga lesionata: evacuati seimila abitanti di Whaley Bridge

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Agosto 2019 14:15 | Ultimo aggiornamento: 2 Agosto 2019 14:15
Una diga

Una diga (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Evacuati circa seimila abitanti di Whaley Bridge, nel Derbyshire, Inghilterra, per il rischio di crollo della diga della riserva di Toddbrook.

Le forti piogge dei giorni scorsi, infatti, hanno danneggiato il muro della diga.

Da qui l’allarme e l’ordine di evacuazione, al quale non tutti avrebbero obbedito. La Raf ha messo a disposizione un elicottero da trasporto Chinook a due rotori per contribuire al rafforzamento provvisorio della struttura portando carichi da oltre una tonnellata per volta di cemento misto a sabbia e pietre.

Dopo la nottata erano state sversate sulla diga danneggiata oltre 400 tonnellate di cemento. Kem Mehmet, uno dei responsabili per l’emergenza, ha ripetuto l’appello ai cittadini di Whaley Bridge:

“Il nostro messaggio oggi è lo stesso in quanto esiste ancora il rischio che la diga non vada a buon fine, per favore state lontani dalla zona. Se vi viene chiesto di andarvene, vi preghiamo di prestare attenzione ai servizi di emergenza e ai consigli degli esperti. Comprendiamo che chiedervi di uscire di casa crea una situazione estremamente difficile e preoccupante in cui trovarsi, tuttavia non e’ una decisione che abbiamo preso alla leggera e, in definitiva, la sicurezza del pubblico e’ la nostra principale preoccupazione”.

I pompieri stanno usando almeno 10 pompe ad alto volume per ridurre l’acqua contenuta dalla diga a un livello sicuro prima che possano iniziare i lavori veri e propri di riparazione della parete della diga. La polizia ha spiegato che non c’è ancora una data per il ritorno a casa delle persone.

Fonte: Agi.