Inghilterra, la folla incita una gang che cosparge di benzina otto poliziotti: “Dategli fuoco”

di Caterina Galloni
Pubblicato il 3 Ottobre 2020 22:03 | Ultimo aggiornamento: 29 Settembre 2020 18:13
Inghilterra, la folla incita una gang che cosparge di benzina otto poliziotti: “Dategli fuoco”. Foto Ansa

Inghilterra, mamma 23enne ha un infarto e muore durante una passeggiata. La famiglia sconvolta: “Era una.. su un milione” (foto Ansa)

A Basildon, Essex, dopo un inseguimento e un arresto, otto agenti sono stati cosparsi di benzina da una gang e i presenti gridavano “dategli fuoco!”.

Secondo quanto riportato dal Mirror, nel maggio scorso i poliziotti erano in servizio a Canvey Island, stavano sorvegliando un evento organizzato ma sono stati informati che una persona a bordo di una moto guidava pericolosamente tra la folla.

E’ iniziato un inseguimento di circa 12 km mentre un elicottero della polizia seguiva il percorso.

Quando gli agenti muniti di taser hanno arrestato il rider, un gruppo di persone si è avvicinata a loro e l’atmosfera è diventata ostile.

Come riferito da Essex Live si è radunata una folla composta dalle 20 alle 30 persone.

Gli otto poliziotti sono stati minacciati da una donna armata di un martello e poi da un uomo che si è avvicinato e li ha cosparsi di benzina. Due sono stati ricoverati in ospedale dopo aver ingerito il liquido.

In seguito, per assistere i poliziotti e sgombrare l’area è stato necessario l’intervento di altri 90 agenti.

I poliziotti Andrew Bird e Matthew Cutts e l’ispettore capo Jonathan Baldwin erano presenti sulla scena e raccontato l’accaduto.

In un documentario della BBC, Critical Incident, in cui è andato in onda il filmato dell’episodio, Bird ha detto che è abituato alle persone che “gridano, imprecano e ci dicono che siamo idioti” ma non era preparato a quel tipo di aggressione.

“Con la coda dell’occhio ho visto un uomo spuntare da uno dei vicoli. Stava correndo a tutta velocità verso il punto in cui si trovavano gli agenti”.

Nel tentativo di fermarlo, Bird era corso verso l’uomo ma si erano scontrati e caduti a terra. Mentre cercava di controllare la situazione, un altro uomo è arrivato con un annaffiatoio.

L’agente Matthew Cutts era intervenuto per bloccare il secondo aggressore e non sapeva cosa contenesse l’annaffiatoio, ma pensò immediatamente all’acido. “Sentivo odore di benzina, ho preso lo sfollagente e ho colpito l’uomo”.

“Non è un atto di violenza casuale, è una misura che ci viene insegnata per allontanare le persone”.

A quel punto Cutts ha iniziato a sentire bruciare la pelle, provava un formicolio lungo la parte anteriore del corpo dove era stato coperto di benzina.

I residenti hanno offerto assistenza lanciando acqua per eliminare la benzina, fino all’arrivo dei vigili del fuoco che li hanno lavati.

Dopo essere stati ricoperti di benzina, gli agenti erano perfettamente consapevoli che qualsiasi scintilla avrebbe potuto scatenare le fiamme.

L’ispettore capo Baldwin ha spiegato:

“Un fiammifero, un accendino, una scintilla potrebbero far divampare le fiamme e sfigurarci per tutta la vita o addirittura morire”.

Secondo quanto riferito, gli agenti sulla scena hanno sentito la folla chiedere “chi ha i fiammiferi, chi ha un accendino? Diamogli fuoco”.

Sono state arrestate numerose persone, tra cui Justin Jackson, 28 anni, che ha gettato la benzina sugli ufficiali, condannato a tre anni e nove mesi di prigione.

A un diciassettenne di Basildon è stata sospesa la patente per un anno e multato per guida pericolosa. Janine Justin, 47 anni, è stata giudicata colpevole di possesso di un’arma offensiva, il martello, e condannata a nove mesi di carcere, con sospensione di 18 mesi.

Per il coraggio mostrato, gli otto agenti sono stati elogiati dal giudice Samantha Cohen del tribunale di Basildon. (Fonte: Mirror)