Inghilterra, arrestate 13 persone: hanno importato 50 tonnellate di eroina, cocaina e cannabis

di Caterina Galloni
Pubblicato il 11 Ottobre 2019 6:48 | Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre 2019 8:07
La polizia inglese, Ansa

La polizia inglese (foto Ansa)

ROMA – La polizia britannica ha arrestato tredici persone che avevano importato nel Regno Unito 50 tonnellate di eroina, cocaina e cannabis.

Le droghe erano nascoste nei camion che dall’Olanda trasportavano bevande e succhi di frutta per bambini e i responsabili, dai 24 ai 59 anni, sono stati arrestati nell’ambito di un’indagine della National Crime Agency (NCA), nel corso di diverse irruzioni a Londra, Manchester, Stockport, St Helens, Warrington, Bolton, Dewsbury e Leeds. Sembra che facciano parte di un gruppo criminale ben noto che per importare le droghe utilizzava delle società di facciata olandesi e britanniche.

Per 18 mesi sono riusciti a far arrivare l’eroina, la cocaina e la cannabis attraverso i porti del Regno Unito. Nell’aprile di quest’anno la polizia olandese aveva arrestato quattro uomini e due donne, tutti in attesa di estradizione nel Regno Unito. Jayne Lloyd, Responsabile delle indagini regionali della NCA ha dichiarato:”Bloccare i criminali a cui non interessa il danno che stanno causando nelle comunità e ai ragazzi sfruttati dal traffico di droga della County Lines è una priorità assoluta”. “Sospettiamo che questi uomini siano stati coinvolti in un’operazione su scala industriale – la più grande mai scoperta nel Regno Unito – introducendo tonnellate di droghe letali poi distribuite ai gruppi criminali di tutto il paese. “Lavorando a stretto contatto con i partner nel Regno Unito e all’estero, in particolare con la polizia olandese, riteniamo di aver smantellato una via di rifornimento di droga ben consolidata”.

Fonte: Daily Mail.