“Invasione Gaza vergogna”: olandese rinuncia al titolo ‘Giusto tra le nazioni’

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Agosto 2014 15:25 | Ultimo aggiornamento: 16 Agosto 2014 15:25
"Invasione Gaza vergogna": olandese restituisce medaglia 'Giusto tra le nazioni'

Henk Zanoli

ROMA – Quel titolo di “Giusto tra le nazioni” lo aveva ottenuta per aver nascosto per anni  un bimbo ebreo durante la seconda guerra mondiale. Ma ora, che ha 91 anni, quello stesso titolo (che Israele riconosce ai non ebrei che hanno aiutato gli ebrei durante la persecuzione nazista) Henk Zanoli ha deciso di restituirlo al mittente. Zanoli, olandese, lo ha deciso e lo ha fatto dopo che sei dei suoi parenti hanno perso la vita a Gaza a causa di un raid aereo israeliano.

Secondo quanto riporta la Bbc online, Henk Zanoli, 91 anni, ha scritto all’ambasciata israeliana all’Aja affermando che un F-16 israeliano ha distrutto la casa della sua pronipote a Gaza, uccidendo tutti coloro che si trovavano al suo interno. L’ambasciata israeliana non ha voluto rilasciare commenti, prosegue la Bbc online.

Zanoli e sua madre avevano ricevuto il riconoscimento di ‘Giusto tra le nazioni’ nel 2011 per avere salvato la vita a un bambino ebreo nascondendolo dai nazisti nella loro casa di famiglia tra il 1943 e il 1945.

Continuare a fregiarmi dell’onore concessomi dallo Stato di Israele in queste circostanze sarebbe un insulto… per coloro nella mia famiglia, quattro generazioni dopo, che hanno perso non meno di sei dei loro parenti a Gaza”,

ha scritto Zanoli in una lettera pubblicata dal giornale israeliano Haaretz.