Irlanda, preti pedofili: 'Vaticano arrogante' per il Financial Times

Pubblicato il 27 Luglio 2011 14:01 | Ultimo aggiornamento: 27 Luglio 2011 14:01

LONDRA, 27 LUG – ''Arrogante Vaticano'': in un severo editoriale il Financial Times prende oggi le parti dell'Irlanda nella disputa che oppone il governo di Dublino e la Santa Sede dopo la pubblicazione del rapporto della diocesi di Cloyne sulla pedofilia.

''Le relazioni tra Vaticano e Dublino sono precipitate al minimo storico. Per un paese dove, come in Polonia, il Cattolicesimo e' la pietra di fondazione dell'identita' nazionale, puo' sembrare stupefacente, ma in verita' lo scandalo degli abusi sessuali sui minori ha da tempo ridotto in frantumi l'autorita' morale della Santa Sede in Irlanda'', scrive il quotidiano secondo cui ''le radici del cover up dello scandalo non sono in Irlanda ma in Vaticano'' e questo ''significa Papa Benedetto XVI e il suo predecessore Giovanni Paolo Secondo''.

Il quotidiano afferma che ''sotto questi due uomini la Chiesa si e' trasformata in una istituzione completamente subordinata alla loro autorita' e non incline a collaborare con le autorita' civili nelle inchieste sugli abusi. Ora il Vaticano paga un prezzo pesante per la sua arroganza e segretezza. Un cambiamento della cultura ai vertici e' da tempo dovuto''.