Gran Bretagna, poliziotto affetto da Covid si toglie la vita. Moglie: “Era diventato paranoico”

di Caterina Galloni
Pubblicato il 13 Settembre 2020 19:26 | Ultimo aggiornamento: 12 Settembre 2020 16:48
Polizia Gran Bretagna, foto Ansa

Gran Bretagna, poliziotto affetto da Covid si toglie la vita. Moglie: “Era diventato paranoico” (foto Ansa)

Nel Devon, Cornovaglia, James Connelly-Webster, un ex capo della polizia in pensione, si è suicidato mentre era in auto isolamento per “proteggere la famiglia” dal contagio.

James Connelly-Webster, un ex poliziotto di Devon in Cornovaglia, si è suicidato dopo aver manifestato i primi sintomi di Covid-19. La malattia lo aveva reso “paranoico e nevrotico”.

Connelly-Webster, 58 anni, è stato trovato morto nello chalet adiacente all’abitazione.

Alla fine di marzo, dopo il pensionamento, si era trasferito da Londra ed era tornato a vivere in Cornovaglia.

La moglie Maureen ha raccontato alla polizia che il marito aveva tosse e febbre e deciso di mettersi in quarantena per proteggere lei e i figli Max e Robyn.

La coppia aveva pianificato questa linea d’azione nel caso un componente della famiglia avesse sviluppato i sintomi del coronavirus.

Durante gli otto giorni di quarantena, la famiglia si incontrava su Zoom e mangiavano insieme i pasti mantenendo il distanziamento sociale.

Ma la moglie e i figli hanno immediatamente notato che era diventato mentalmente instabile, secondo Maureen era “paranoico e nevrotico”.

La moglie: “Durante la quarantena mio marito è cambiato completamente”

Durante la quarantena sostiene che il marito è “cambiato completamente”.

Una lettera di sei pagine trovata accanto al corpo, rivela quanto abbia lottato negli ultimi giorni della sua vita.

Era diventato paranoico su ciò che avrebbero potuto pensare i vicini, sulla posizione sociale della coppia nella comunità se fossero stati visti passeggiare sulla spiaggia con il cane.

“Non era da lui pensare in questo modo” ha commentato la moglie.

Il suicidio potrebbe essere dovuto “all’effetto psicologico del Covid-19 sull’ambiente – media, paura, mancanza di controllo”.

Prosegue la moglie: “Mentre entrava in autoisolamento e forse l’effetto neurologico del Covid-19 scoperto in un piccolo gruppo di persone positive decedute”(fonte: Daily Mail).