Cronaca Europa

Keith Richards: “George Michael? Non ricordo neanche una sua canzone”

Keith Richards: "George Michael? Non ricordo neanche una sua canzone"

Keith Richards: “George Michael? Non ricordo neanche una sua canzone”

LONDRA – “Non ricordo nemmeno una sua canzone”. Keith Richards, chitarrista dei Rolling Stones, demolì così George Michael, l’artista morto il giorno di Natale per un infarto nella sua abitazione a nord di Londra, in una intervista del 2010 dopo che la popstar inglese era finito in galera perché in possesso di cannabis.

“La fama ha ucciso più gente di talento della droga” disse Richards. “Jimi Hendrix non è morto di overdose – è morto di fama. Così Brian Jones. Ho perso un sacco di miei amici a causa della fama. C’è un pezzo nel libro in cui parlo di come affronto la fama e dico: Mick ha scelto l’adulazione, io ho scelto la roba. Perché in realtà ho mantenuto i piedi per terra, anche quando per terra significava nella fogna. Sai che ti dico? Resta in galera, George”.

“Proprio in cella”, concluse Keith Richards, “probabilmente puoi trovare un po’ di droga e un po’ di gay. Non vorrà andarsene – è il posto migliore per lui. Lui si è gingillato con la fama. Non mi riesco a ricordare una singola sua canzone. Non lo voglio demolire, ma io sono una leggenda immortale, secondo alcuni”.

To Top