Kenny Gregg suicida a 27 anni: era stato preso di mira da un troll

di Daniela Lauria
Pubblicato il 21 Giugno 2019 6:33 | Ultimo aggiornamento: 20 Giugno 2019 20:39
Kenny Gregg suicida a 27 anni: era stato preso di mira da un troll

Kenny Gregg suicida a 27 anni: era stato preso di mira da un troll

BELFAST – Si uccide dopo essere stato preso di mira da un troll online: Kenny Gregg, 27enne di Dundonald, Irlanda del Nord, si è tolto la vita con un’overdose di antidolorifici, devastato dai continui e crudeli scherzi su Facebook. Padre di una bambina di due anni, secondo la famiglia le continue provocazioni lo avevano mandato fuori di testa.

A trovare il corpo senza vita di Gregg, il 3 gennaio, è stata la madre Ann e ora la sorella Carolyn ha lanciato una petizione online affinché il governo introduca delle leggi che pongano fine alle aggressioni verbali sui social media. Nell’ultimo post, il giorno prima della morte, il giovane chef ha ricevuto 40 orribili commenti, forse il motivo che l’avrebbe spinto a suicidarsi. “Pensava che la sua reputazione fosse andata in frantumi poiché tutti i commenti dicevano che Kenny era una persona orrenda”.

In precedenza, al Belfast Telegraph Carolyn aveva dichiarato che il fratello era sempre preoccupato del giudizio delle persone nei suoi confronti; da luglio 2018 soffriva di una depressione e non era in grado di affrontare i terribili commenti online. Prima di togliersi la vita, Gregg aveva inviato dei messaggi alla sorella e alla fidanzata, in cui esprimeva tutto il suo amore. (Fonte: Daily Mail).

5 x 1000