Leverkusen, Florian diventa mamma a 58 anni e senza fecondazione assistita

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 giugno 2018 11:09 | Ultimo aggiornamento: 18 giugno 2018 11:11
Leverkusen, Florian diventa mamma a 58 anni e senza fecondazione assistita

Leverkusen, Florian diventa mamma a 58 anni e senza fecondazione assistita

COLONIA – Da 24 anni provavano ad avere un figlio, ma sempre senza successo. Poi, quando ormai ogni speranza era svanita, per Florian e suo marito il sogno si è avverato: all’incredibile età di  58 anni Florian è diventata mamma per la prima volta e senza fecondazione assistita. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Il miracolo si è compiuto a Leverkusen, in Germania. Secondo quanto riporta la stampa locale, il piccolo è nato venerdì scorso con un parto cesareo. Mamma e figlio stanno bene e tutto l’ospedale ha accolto la lieta novella con gioia.

“È stata anche un’esperienza emozionante per me, non mi era mai capitato in tutta la mia carriera”, ha detto l’ostetrica della clinica dove Florian ha dato la vita al suo bambino. “Abbiamo avuto gravidanze oltre i 40 anni ma mai a 58 – ha aggiunto l’ostetrica – è un evento davvero molto speciale”. Il piccolo sta bene: pesa 3.360 grammi, misura 53 cm ed è in perfetta forma.

Florian, 58 anni, e suo marito, di 72 anni, sono al settimo cielo. Non sono mancati però i soliti guastafeste: da più parti sono giunte critiche per la scelta della coppia di perseverare nel loro desiderio di diventare genitori a tutti i costi. Otto anni fa, in Italia, a Casale Monferrato, Gabriella Carsano e Luigi Deambrosis, oggi rispettivamente 63 e 75 anni, diedero alla luce una bimba grazie alla fecondazione eterologa effettuata all’estero. Una gioia durata solo poche settimane, prima che un giudice togliesse loro la piccola: i vicini di casa denunciarono infatti Deambrosis per presunto abbandono di minore. L’uomo, accusato di aver lasciato la piccola da sola in auto per alcuni minuti, anni dopo verrà definitivamente assolto ma per i giudici la figlia resta in adozione.