Liberland, lo Stato senza tasse tra la Serbia e la Croazia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Aprile 2015 13:21 | Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2015 13:21
Liberland (Google Maps)

Liberland (Google Maps)

ROMA – Si chiama Liberland ed è uno stato (per ora non riconosciuto ufficialmente da nessuno) che si trova in un fazzoletto di territorio (sette chilometri quadrati) tra la Serbia e la Croazia. E, soprattutto, Liberland è uno stato dove non si pagano tasse. Neanche un centesimo.

Fondato da Vit Jedlicka, euroscettico della Repubblica Ceca, Liberland riassume i suoi valori in due motti: “Vivi e lascia vivere” e. soprattutto, “Qui non si paga alcuna tassa”.

O meglio. Le tasse sono “volontarie” e utilizzate esclusivamente per la realizzazione di alcuni progetti finanziati dalla “collettività”. La voce si è sparsa in giro per il mondo e sembra che già duecentomila persone hanno richiesto la cittadinanza.

Dello strano caso di Liberland ne ha parlato anche il britannico Guardian: “Le cose si stanno dando un ordine spontaneo – ha spiegato Jedlicka al quotidiano -. La città di Gornja Siga è stata pianificata in tre giorni, e ora ci sono persone intenzionate a trasferirsi e a investire. Ciò che sembrava un sogno sembra sempre più possibili”. Per chi ne vuole sapere di più basta cliccare qui, per accedere al sito ufficiale del Liberland, con tanto di Costituzione e modulo per richiedere la cittadinanza. Per diventare cittadini del Liberland non serve molto: una fedina penale pulita, il rispetto per gli altri e per le loro cose, nessuna militanza passata in partiti comunisti o nazisti.

“L’Europa – spiega Vit Jedlicka – ha bisogno di un nuovo paradiso fiscale. Ci serve un luogo in cui le persone possano vivere in pace e prosperare. La nostra convinzione è di poter creare lo Stato definitivo del pianeta. Mettiamo insieme le migliori parti della Rivoluzione americana e della Costituzione Usa. E le applichiamo”.