Linda Lusardi, ex modella italo-britannica guarita dal coronavirus: “Dolori atroci, volevo morire”

di Caterina Galloni
Pubblicato il 4 Aprile 2020 7:40 | Ultimo aggiornamento: 3 Aprile 2020 20:24
linda lisardi coronavirus

Linda Lusardi, ex modella italo-britannica guarita dal coronavirus: “Dolori atroci, volevo morire” (foto Linda Lisardi)

La sorte di Linda Lusardi, ex modella britannica 61enne che nel Regno Unito è una leggenda, ha tenuto milioni di inglesi col fiato sospeso. Non passava giorno che i giornali non riferissero della sua lotta contro il Covid-19. Lusardi, ex modella, attrice e presentatrice tv di origini italiane paterne, dopo dieci giorni in ospedale ora è tornata a casa e racconta che quando ha contratto il coronavirus provava dolori talmente atroci al punto di voler morire: a farla andare avanti, sono stati i figli.

Anche il marito Sam Kane, 51 anni, agente e attore, era positivo e Lusardi dice: “Eravamo arrivati a un punto in cui stavamo così male che pregavamo di non svegliarci. È stato orribile. Era come se il demonio mi stesse soffocando e mi ridesse in faccia”.

A contagiare Linda è stato il marito Sam che pensa di aver contratto il virus durante un incontro di lavoro, prima che entrassero in vigore le severe misure di distanziamento sociale. L’ex modella racconta il suo calvario: “Mi è venuta la febbre, mi sentivo male e andavo avanti, ma era sempre peggio. Mal di testa, faticavo a respirare, come se un elefante fosse seduto sopra il mio corpo”.

“Mi sporgevo dal bordo del letto tossendo e sputando in un secchio. Il vomito era blu“. Il figlio Jack, 20 anni, ha chiamato il pronto soccorso e la coppia è stata legata ricoverata in ospedale. La figlia Lucy, 24 anni, pensava che non avrebbe più rivisto i genitori e la stessa Linda temeva di non farcela.

Dopo il tampone inizialmente Linda risultava negativa ma le analisi mostravano che nel sangue c’era “zero ossigeno”, aveva una forte infezione e una polmonite. Tre giorni dopo, Sam stava migliorando, ma le condizioni di Linda erano peggiorate e i medici non garantivano nulla, le dicevano che il virus era sconosciuto. Fortunatamente è guarita ma soffre ancora di stanchezza e dispnea, sostiene che le è difficile capire chi ancora ignora le regole di distanziamento sociale (fonte: The Sun).