Lione, prete ortodosso ferito da due colpi di arma da fuoco mentre chiudeva la chiesa. Caccia all’aggressore

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 Ottobre 2020 18:01 | Ultimo aggiornamento: 31 Ottobre 2020 18:04
Lione, prete ortodosso ferito da due colpi di arma da fuoco mentre chiudeva la chiesa. Caccia all'aggressore

Lione, prete ortodosso ferito da due colpi di arma da fuoco mentre chiudeva la chiesa. Caccia all’aggressore (Foto archivio Ansa)

A Lione un prete ortodosso è stato ferito da due colpi di fucile all’addome da un uomo poi fuggito

Un prete ortodosso greco è stato ferito a colpi di fucile a Lione mentre stava chiudendo la chiesa. L’aggressore poi fuggito. 

L’episodio è avvenuto nel settimo arrondissement, nel centro di Lione, vicino ad una chiesa greco ortodossa.

Un perimetro di sicurezza è stato predisposto dalla polizia, sul posto sono arrivate ambulanze e veicoli dei vigili del fuoco.

La vittima grave ma cosciente

La vittima è stata portata via in ambulanza ancora cosciente. Ha detto ai soccorritori di non conoscere la persona che l’ha aggredita. Il sacerdote è stato raggiunto da due colpi di arma da fuoco all’addome. 

Nel quartiere, interamente transennato dalla polizia, è scattata una caccia all’uomo per neutralizzare l’aggressore.

Atto terroristico?

Sul movente dell’atto, le autorità non hanno ancora lasciato trapelare se propendono per un’azione terroristica legata agli ultimi eventi in Francia o per un atto di criminalità comune.

Il primo ministro francese, Jean Castex, è immediatamente partito dalla Normandia, dove si trovava in visita, per raggiungere a Parigi il ministro dell’Interno, Gerald Darmanin, che ha attivato una cellula di crisi.

Castex si trovava a Saint-Etienne-du-Rouvray, dove nel 2016 fu assassinato da terroristi islamisti padre Hamel, per una commemorazione con le autorità locali. (Fonte: Ansa)