Liverpool, gli studenti vogliono cambiare nome all’edificio Gladstone e intitolarlo a Jon Snow

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 novembre 2017 5:49 | Ultimo aggiornamento: 16 novembre 2017 20:10
Liverpool-edificio-gladstone-jon-snow

Liverpool, gli studenti vogliono cambiare nome all’edificio Gladstone e intitolarlo a Jon Snow

LONDRA – Alcuni studenti britannici hanno chiesto ai dirigenti della Liverpool University di cambiare nome a un edificio per il legame tra l’ex primo ministro William Gladstone con la tratta degli schiavi.

L’edificio Roscoe e Gladstone della Liverpool University è in parte intitolato al politico liberale, la cui ricchezza di famiglia era stata realizzata, nel 19° sec., a spese della schiavitù.
Gli studenti universitari vogliono che l’edificio, che è in fase di ristrutturazione, sia intitolato a Jon Snow, il popolare presentatore della rete tv Channel 4.

Gladstone si oppose al commercio degli schiavi, a condizione che i proprietari delle piantagioni fossero compensati per la loro liberazione. Richard Kemp, leader dei liberaldemocratici a Liverpool, ha dichiarato: “E’ un dibattito portato avanti da persone che non hanno di meglio da fare. Gladstone è un degno destinatario degli onori. Era nato in Rodney Street, a Liverpool, ed è stato l’unico a diventare primo ministro per 4 volte”.
“Il suo governo ha gettato le basi dello stato sociale, dovremmo essere incredibilmente orgogliosi di lui. E’ stato senza dubbio un abolizionista”.

La campagna per cambiare il nome dell’edificio è stata avviata dagli studenti Alisha Raithatha, Tinaye Mapako e Tor Smith, in seguito alla visita all’International Slavery Museum, Museo Internazionale della schiavitù, a Liverpool.

Gladstone è considerato uno dei più grandi uomini di Stato dell’era vittoriana per le sue riforme politiche, come l’introduzione del ballottaggio segreto e la modernizzazione dell’esercito britannico, per la sua occupazione in Egitto e il tentativo di dare l’Home Rule, governo autonomo, all’Irlanda, scrive il Daily Mail.

Il padre, Sir John, che possedeva piantagioni nella Guyana britannica e in Giamaica, era presidente della West India Association e dopo l’abolizione del 1833, ricevette quasi 100.000 sterline dal governo per aver perso centinaia di schiavi.
Un portavoce dell’università ha riferito che non è stato ancora scelto un nome per il nuovo edificio, ma altri alloggi ristrutturati in precedenza, hanno mantenuto i nomi originali. La Colston’s Girls ‘School, a Bristol, intitolata a Edward Colston, un noto commerciante di schiavi, nonostante le proteste non ha voluto cambiare nome. Ha sostenuto che non c’era alcun beneficio nell'”oscurare la storia”.

Colston, era vice governatore della Royal African Company che nel XVII secolo spedì 100.000 schiavi africani nelle Indie occidentali e in America, donò anche una somma considerevole alla scuola ed è noto come uno dei principali filantropi di Bristol.

Snow, 70 anni, è stato espulso dalla Liverpool University mentre era studente in giurisprudenza nel 1970, per aver preso parte a una manifestazione contro gli investimenti dell’università nell’era dell’apartheid in Sud Africa.

Dopo 12 giorni di sit-in, fu tra i 10 studenti puniti. Nel 2011 i dirigenti dell’università gli hanno conferito la laurea ad honorem quale riconoscimento del suo contributo al giornalismo.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other