Lockdown, preghiere online il trend tra i giovani del Regno Unito

di Caterina Galloni
Pubblicato il 16 Agosto 2020 6:00 | Ultimo aggiornamento: 14 Agosto 2020 18:46
Lockdown, pregare online il trend tra i giovani del Regno Unito

Lockdown, pregare online il trend tra i giovani del Regno Unito (Ansa)

Preghiere online: il trend dei giovani britannici durante il lockdown per coronavirus

In base ad un sondaggio condotto su 2.224 britannici, durante il lockdown per coronavirus nel Regno Unito, il 48% dei giovani tra i 18 e i 24 anni ha fatto preghiere online

Dal sondaggio condotto da Savanta Comes è emerso che con la chiusura dei luoghi di culto un numero “impressionante” di giovani ha assistito alle funzioni religiose online sui social media, ad esempio YouTube, così da rimanere in contatto con la comunità.  

Il reverendo Peter Phillips, direttore del Center for Digital Religion presso la Durham University, in un recente seminario web ha dichiarato di essere rimasto “stupito” dell’elevata partecipazione dei giovani alle funzioni religiose online.

Ha aggiunto che un gruppo di persone che in precedenza non erano interessate alla religione, ora sta iniziando a partecipare alle funzioni online.

I dati del sondaggio

Il sondaggio ha mostrato che il 48% dei giovani tra i 18 e i 24 anni e il 49% tra i 25 e i 34 anni, durante il lockdown era impegnata nel culto online, come riportato dal Religion Media Center.

Tra il 31 luglio e il 3 agosto sono stati intervistati online 2.244 adulti britannici di età superiore ai 18 anni.

Ai giovani è stato anche chiesto perché volessero partecipare alle funzioni religiose online, hanno risposto che volevano essere “più vicini a Dio”. (Fonte: Daily Mail)