Londra, cade in una fogna e resta intrappolato per tre giorni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 febbraio 2018 5:35 | Ultimo aggiornamento: 15 febbraio 2018 18:39
(foto Ansa)

(foto Ansa)

LONDRA – A Romford, est di Londra, un 48enne cade in una fogna, rimane intrappolato per tre giorni vagando disperatamente nelle condutture in mezzo al liquame per cercare di uscire, gridando aiuto, e all’arrivo dei soccorsi, quando ha finalmente rivisto la luce, la prima incredibile richiesta è stata “Qualcuno ha una sigaretta?”.

Sam Palmer, che ha ripreso la scena, dal posto di lavoro ha sentito le disperate grida della vittima che chiedeva aiuto.
L’uomo ha affermato di essere caduto a meno di nove km di distanza e non essendo in grado di uscire dal tombino ha iniziato a camminare lungo il tunnel.

Gli agenti lo hanno tirato fuori dal tombino e il 48enne è stato ricoverato in ospedale.
Sam ha riferito che “Quando è stato tirato fuori, la prima cosa che ha fatto è stata chiedere una sigaretta. Era in disordine ma quando le persone hanno capito che stava bene, hanno tirato un sospiro di sollievo”.
“Non avevo mai visto una cosa simile. Gli agenti, dopo aver svolto la “sporca” missione hanno dovuto lavarsi le mani nel bagno di una vicina azienda.
Stephanie Noe, 29 anni, presente alle operazioni di soccorso ha detto: “L’uomo era davvero sporco e non credo che indossasse scarpe. Sembrava disorientato e confuso, diceva che era rimasto nella fogna per un paio di giorni e non penso sapesse dov’era”.