Cronaca Europa

Londra come Milano. Litiga con la fidanzata, esce di casa e uccide una passante

Plumstead

Una donna è stata picchiata a morte a Londra, sabato pomeriggio, solo per essere capitata nel posto sbagliato al momento sbagliato, in un’improvvisa e, sembra, immotivata esplosione di violenza da parte di un giovane che aveva appena litigato con la sua fidanzata.

L’episodio di sabato pomeriggio accaduto nel sud est di Londra, a Plumstead, ricorda molto quello dello scorso venerdì  avvenuto a Milano, quando il pugile Oleg Fedchenko ha ucciso a calci e pugni una donna filippina, la cui colpa era solo di essergli capitata a tiro dopo che il ragazzo era stato lasciato dalla fidanzata.

Nel caso londinese, a scatenare le ire del 19enne Ryan Backhouse è stata, secondo le prime dichiarazioni della polizia, una semplice lite. Secondo la polizia, il giovane si è precipitato fuori dalla casa della fidanzata, subito dopo l’acceso alterco, e si è scaraventato sulla 24enne Toni Rudman, picchiandola tanto da lasciarla morta sulla strada.

Secondo la ricostruzione del Sun, i passanti accorsi sulla scena, attirati dalle urla, sono arrivati troppo tardi e l’ambulanza non ha potuto che constatare la morte della ragazza. La polizia ha confermato che Backhouse è stato accusato di omicidio e apparirà lunedì 9 agosto in tribunale.

To Top