Londra: attentato terroristico a London Bridge. Accoltella passanti, uno lo ferma e la polizia gli spara

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 29 Novembre 2019 19:05 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2019 21:56
Londra, un uomo col coltello ucciso a colpi d'arma da fuoco dalla polizia a London Bridge. Attentato?

Londra, un uomo col coltello ucciso dalla polizia a London Bridge. Attentato? (Foto da video Twitter)

ROMA – Attentato a London Bridge, a Londra, dove un uomo è stato neutralizzato dalla Polizia a colpi d’arma da fuoco. La Polizia inglese ha fermato un uomo col coltello e dopo pochi minuti ha detto che si tratta di terrorismo. Tra l’altro in un primo momento sembrava che l’assalitore fosse morto, mentre successivamente la polizia non ha specificato questo dettaglio. Alla fine l’assalitore è morto per le conseguenze delle ferite. Tra l’altro, come si vede dalle immagini che girano sui social network, l’uomo è stato fermato prima da una persona in borghese, forse un passante, prima di essere neutralizzato dagli agenti. Il bilancio provvisorio è di due morti e dieci feriti. Il terzo morto è lo stesso assalitore

Londra: spari a London Bridge.

Le prime notizie arrivate sono state confuse: colpi d’arma da fuoco e polizia in azione a London Bridge, nel cuore di Londra, scrivevano i media inglesi citando testimoni e fonti investigative. Non ancora chiaro il contesto. Secondo le prime informazioni, la polizia ha cordonato l’area bloccando l’accesso al ponte dove staziona un camion al centro della carreggiata. Scotland Yard al momento fa riferimento sul suo account Twitter a “un incidente”, invitando a evitare la zona. Il servizio di ambulanze di Londra twitta a sua volta di aver inviato alcune ambulanze sul posto. La zona è stata teatro negli anni scorsi di un attacco terroristico di matrice jihadista.

Londra: l’aggressore di London Bridge fermato dai passanti.

L’aggressore di London Bridge ha avuto una colluttazione con persone in abiti civili prima di essere neutralizzato della polizia, intervenuta pochi minuti dopo l’allarme scattato alle 14 ora locale circa, le 15 in Italia. Lo mostrano le immagini di un video rimbalzato sui media britannici, dove si vede un uomo per terra, presumibilmente l’aggressore, e alcune persone che sembrano essere passanti in lotta con lui.

Circolano su Twitter diversi video girati da utenti a Londra che hanno ripreso il momento in cui la polizia ha neutralizzato l’attentatore sul ponte di Londra. Nelle immagini si vede una colluttazione tra l’uomo e una persona in borghese. A un certo punto quest’ultima viene trascinata via da un poliziotto in uniforme mentre un altro agente, con in mano un oggetto di colore giallo, prende la mira e spara da distanza ravvicinata, immobilizzando all’istante l’attentatore. Secondo alcuni testimoni oculari che scrivono da Londra sul social network, l’agente potrebbe avere azionato un taser, stordendo l’attentatore.

La polizia: uomo col coltello fermato, ci sono feriti.

Scotland Yard ha annunciato di aver “fermato” un uomo armato con coltelli che oggi a London Bridge aveva attaccato alcune persone. Lo si legge sull’account Twitter della polizia britannica, in un aggiornamento nel quale si fa riferimento ad “alcune persone” ferite, ma non alla morte del’aggressore.

I testimoni: l’uomo aveva un coltello e un giubbotto sospetto.

L’uomo cui la polizia britannica ha sparato oggi su London Bridge aveva in mano un coltello. Lo riferiscono testimoni citati da Metro online. Al momento Scotland Yard non conferma se si tratti di un episodio di matrice terroristica. Secondo il giornalista della Bbc, John McManus, testimone oculare dell’accaduto, l’assalitore potrebbe non essere uno solo. A distanza, McManus ha detto di aver visto “un gruppo di uomini” scagliarsi contro un’altra persona e quindi di aver assistito all’arrivo della polizia, inclusi agenti armati, che hanno evacuato il ponte e iniziato a far fuoco. Colpi, secondo questo racconto, sono stati sparati anche dopo quelli che hanno colpito un presunto aggressore.

L’aggressore di London Bridge, oltre a essere armato di coltello, aveva indosso “un qualche tipo di giubbotto” sospetto. Lo riferiscono testimoni citati alla Bbc, sottolineando come gli agenti di polizia si siano allontanati da lui dopo averlo colpito, probabilmente nel timore di un giubbotto esplosivo. (Fonti Ansa e Sky news e Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev).