Londra, muore stagista di 21 anni: aveva lavorato 72 ore di fila

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Agosto 2013 15:46 | Ultimo aggiornamento: 20 Agosto 2013 17:23
Londra, muore stagista di 21 anni: aveva lavorato 72 ore di fila

Moritz Erhardt, lo stagista morto dopo 72 ore consecutive di lavoro

LONDRA – Moritz Erhardt aveva 21 anni, era tedesco e stava facendo uno stage nella sede londinese della Bank of America. E’ morto all’improvviso, e ora qualcuno dice che sia per colpa del lavoro: 72 ore di di fila, senza pause. Lo dicono colleghi sui social network, mettendo in relazione la mole di lavoro sopportata da Moritz e la morte improvvisa e apparentemente senza motivo.

Secondo le testimonianze raccolte dall’Independent il ragazzo è stato trovato morto nella doccia all’interno del dormitorio per studenti di Bethnal Green, nell’est di Londra. Poco credibile, in verità, che qualcuno possa lavorare in un ufficio per 72 ore di fila, dal momento che a Londra come altrove gli uffici chiudono almeno la notte. Infatti la storia ha più completezza se si tiene conto che, sempre da una prima ricostruzione, il ragazzo soffriva di epilessia. Il suo decesso, ancora lontano dall’essere chiarito, ha aperto però un dibattito, soprattutto su internet, sugli stage nelle grandi banche che troppo spesso sottopongono gli aspiranti manager a massacranti orari di lavoro.

Un ex banchiere ha rivelato all’Independent che di solito i tirocinanti lavorano 14 ore al giorno. ”Di solito arrivano a 100-110 ore di lavoro alla settimana – ha aggiunto – ma la gente sa quanto sia difficile e stressante questo tipo di impiego”. Comunque, come ha sottolineato il giornale, gli stagisti della Bank of America sono pagati molto bene: circa 2.700 sterline al mese, oltre 3.100 euro.