Londra, rave party in un palazzo della zona “chic”

Pubblicato il 12 Febbraio 2010 21:07 | Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio 2010 21:07

I rave party si spostano dalla periferie a Park Lane, elegante via del West-End di Londra. Oltre 2000 adolescenti hanno infatti invaso una palazzina – già occupata da alcuni squatter – in seguito a un tam tam nato su Facebook, il popolare social network.

I vicini, quando il party era ormai fuori controllo, hanno chiamato la polizia che ha inviato agenti in tenuta d’antisommossa. I ragazzi hanno accolti i poliziotti con una gragnola di bottiglie e mattoni scatenando diversi tafferugli. Alla fine il palazzo è stato sgomberato e un paio di ragazzi sono finiti all’ospedale con ferite lievi.

«Erano lì da due mesi – ha detto all’Evening Standard Peter Bateile, portiere di notte del palazzo accanto, riferendosi agli squatter – e hanno causato fastidi a tutto il vicinato. È un bene che siano stati rimossi». «È stato terribile», ha raccontato un’altra vicina, Kalpa Pate, 32 anni. «C’erano 600-700 ragazzi fuori dal palazzo: erano molto ubriachi, urlavano e battevano contro la mia porta. I miei due bambini hanno avuto paura. Ho dovuto chiamare più volte la polizia».

Uno degli organizzatori della festa, il diciottenne studente di musica Oliver Appleyard, si è detto oggi dispiaciuto per come sono andate le cose. «Quando abbiamo scoperto che quella casa era di proprietà di una banca abbiamo pensato fosse il posto giusto per organizzare una festa», ha confessato. «Volevamo che la gente si divertisse in modo sicuro. Ma c’erano molti 16enni ed è difficile controllare chi ha quell’età».