Londra, ventenne pianifica attentato contro gay: condannato al ricovero in ospedale psichiatrico

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 giugno 2018 6:41 | Ultimo aggiornamento: 31 maggio 2018 19:45
Londra, ventenne pianifica attentato contro gay: condannato al ricovero in ospedale psichiatrico

Londra, ventenne pianifica attentato contro gay: condannato al ricovero in ospedale psichiatrico

LONDRA – Ethan Stables [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,-Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play], ventenne britannico, è stato riconosciuto colpevole di aver pianificato un piano per “massacrare dei gay” e condannato al ricovero coatto a tempo indeterminato in un ospedale psichiatrico, come deciso dalla Leeds Crown Court.

Stables, di Barrow, Cumbria, è stato arrestato mentre svolgeva quella che i PM hanno descritto come una visita di ricognizione nel pub New Empire; l’accusa ha definito il ventenne un simpatizzante del nazismo e del suprematismo bianco che rappresenta un “pericolo pubblico”.

Il giudice Collier, ha detto che all’imputato è stato risparmiata la detenzione a causa della “grave” natura dei problemi mentali e deciso per il ricovero coatto. Potrà essere rilasciato soltanto quando sarà presa una decisione da un tribunale per la salute mentale.
In seguito all’arresto, in casa di Stables gli agenti hanno trovato un un machete, un’ascia e dei coltelli, presumibilmente armi per attuare l’attacco.
I PM, durante il processo, hanno sostenuto che provava “un odio profondo per neri, ebrei, musulmani e soprattutto gay”, mentre l’imputato dichiarava di essere stato “plagiato” da estremisti di destra incontrati negli ostelli, scrive il Daily Mail. 

Ai giurati è stata mostrata l’immagine di una svastica appesa al muro della sua camera da letto e un video in cui diceva “i gay sono meglio in fiamme” mentre dà fuoco a una bandiera arcobaleno. Probabilmente, secondo i giudici, voleva colpire i gay avendo egli stesso comportamenti bisessuali.
Nel corso del processo, sono stati anche citati messaggi telefonici e post razzisti in cui insultava musulmani ed ebrei riferendosi alla Gran Bretagna come “un Paese stuprato”. Stando alle indagini della polizia, Stables avrebbe cercato di procurarsi armi da fuoco e componenti per preparare un ordigno esplosivo con l’obiettivo dichiarato di “andare alla guerra” contro i gay e “massacrarne” un certo numero alla cieca.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other