Cronaca Europa

Allarme bomba a Lourdes, 30.000 pellegrini sgomberati

Lourdes

Allarme bomba proprio nel giorno di Ferragosto al santuario di Lourdes. I circa 30.000 pellegrini presenti per celebrare la festività religiosa dell’assunzione di Maria sono stati fatti sgomberare, e al momento si trovano tutti al sicuro.

Un responsabile dell’ufficio stampa del Santuario, Pierre Adias, ha riferito all’agenzia Afp che a ricevere l’allarme è stato il commissariato di polizia: “Quattro bombe esploderanno a Lourdes”.

“Stiamo evacuando il Santuario e tutto si sta svolgendo nella calma” ha aggiunto Adias.

Secondo le prime informazioni, chi ha annunciato l’attentato ha anche detto che le bombe sarebbero dovute esplodere alle 15.

Quello lanciato oggi non è il primo allarme bomba nel santuario cattolico di Lourdes: il 27 ottobre del 2002 una allerta provocò l’evacuazione della chiesa di San Pio X. Lo ricorda il responsabile dell’Ufficio stampa, Pierre Adias, intervistato da La Depeche. Sulla riapertura del santuario, Adias non ha dubbi: “Non c’è alcun motivo per rimanere chiusi, una volta che verranno date tutte le garanzie di sicurezza”.

Oggi è un giorno particolarmente significativo per Lourdes: infatti sul luogo del Santuario per la Chiesa sarebbe apparsa la Vergine Maria a Bernadette Soubirous 152 anni fa, in occasione proprio dell’Assunzione, che si festeggia il 15 agosto.

To Top