Maddie McCann, inquirenti hanno le prove della sua morte. E spunta il caso di un 13enne ucciso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Giugno 2020 17:08 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2020 17:08
Maddie McCann, inquirenti hanno le prove della sua morte. E spunta il caso di un 13enne ucciso

Maddie McCann, inquirenti hanno le prove della sua morte. E spunta il caso di un 13enne ucciso (Foto Ansa)

ROMA – Gli inquirenti hanno delle “prove” che la piccola Maddie McCann, scomparsa nel 2007 in Portogallo, sia morta. Lo ha affermato un portavoce della procura di Braunschweig. “Ci sono delle prove e dei fatti concreti, non delle semplici indicazioni”, ha affermato. 

Già una lettera inviata dal procuratore tedesco il 15 giugno ha informato la famiglia della piccola Maddie McCann che la loro figlia è morta. Ora si parla di prove.

Maddie McCann, possibile legame con un altro omicidio

Potrebbe allungarsi ancora di più la di sangue che parte a ritroso dalla scomparsa della piccola Maddie. La procura di Francoforte ha infatti aperto un’indagine su un vecchio caso. C’è la stessa mano che ha provocato l’orribile morte di Tristan Brubach? Il ragazzo era appena tredicenne e, nel marzo del 1998, fu trovato con la gola sgozzata ed il corpo fatto a pezzi.

Si trattò di un delitto particolarmente efferato che sconvolse profondamente la Germania: oltre che venire mutilato, il ragazzo era stato picchiato fino a perdere coscienza, strangolato e violentato. A provocare la morte era stato un lungo taglio alla gola. Alcune parti del suo corpo non sono mai state ritrovate.

E’ il quotidiano Frankfurter Neue Presse a confermare l’apertura di un nuovo dossier da parte della Procura, secondo la quale i nuovi elementi di indagini emersi nel caso Madeleine McCann avrebbero indotto a valutare se vi possano essere collegamenti con l’uccisione di Tristan: ossia se l’uomo attualmente considerato il principale sospetto per la scomparsa e quasi certamente per l’omicidio di Maddie, il 43enne tedesco Christian Brueckner, possa essere in qualche modo coinvolto con l’orribile delitto francofortese di 22 anni fa.

Il giorno della sua morte, il tredicenne era stato visto in vita intorno alle 15.20 vicino al luogo del ritrovamento. Appena 10 minuti dopo, tre ragazzi videro un uomo deporre qualcosa su un blocco di cemento del sottopasso in questione muovendosi in modo sospetto. Gli inquirenti sospettano che i ragazzi, senza rendersene conto, abbiano assistito alla mutilazione di Tristan.

“Stiamo valutando se vi possano essere delle connessioni” tra il caso Maddie e l’omicidio del tredicenne, ha affermato un portavoce dell’autorità inquirente. (Fonti Agi e Frankfurter Neue Presse).