Maddie, la piccola inglese scomparsa: 12 anni dopo nessun colpevole ma due avvistamenti al giorno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Agosto 2019 13:11 | Ultimo aggiornamento: 21 Agosto 2019 13:11
Maddie McCann, a dodici anni dalla scomparsa nessun colpevole

Una foto della piccola Maddie scomparsa 12 anni fa in Algarve (Ansa)

ROMA – Sono passati 12 anni dalla assurda, incomprensibile scomparsa della piccola Madeleine McCann nell’Algarve portoghese. Da allora Scotland Yard ha prodotto una mole di 40mila documenti, ma finora nessun colpevole è stato assicurato alla giustizia. Maddie, in compenso, viene avvistata con regolarità, una media di due avvistamenti al giorno, suo malgrado è diventato un fenomeno mediatico, specie sui social.

Netflix, nonostante l’opposizione dei genitori che temono ostacoli alle indagini, gli dedica una serie kolossal, ma nessuno è ancora in grado di dire cosa sia successo alla figlia di due medici inglesi la sera di giovedì 3 maggio 2007 nel residence Ocean Club di Praia da Luz, in Algarve.

I genitori a cena con amici, la stanza dove dormiva Maddie e i due fratellini a 50 metri di distanza dal ristorante, gli adulti che a turno ogni mezz’ora controllavano che tutto filasse liscio. Quando toccò a Kate, la madre, Maddie non c’era più, i fratellini invece ancora addormentati.

Da allora non si contano i presunti sospetti, indicati senza prove e presto rilasciati con tanto di risarcimento come successo a Robert Murat, colpevole semmai di un eccesso di zelo nel voler contribuire nelle ricerche nei giorni immediatamente successivi alla scomparsa.

Anche l’informatico che si occupava del suo computer è finito nella rete dei sospetti. Il fatto è che la psicosi mediatica che si è scatenata sforna mostri investigativi a getto continuo. Se digiti il nome Madeleine McCann su Google esce un numero impressionante di pagine, poco meno di Lady Diana per dare un ordine di grandezza. (fonte Corriere della Sera)