Maddie McCann, il sospettato tedesco era stato arrestato a Milano nel 2018

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Giugno 2020 11:34 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2020 13:01
Maddie McCann, sospettato tedesco arrestato a Milano nel 2018

Maddie McCann, sospettato tedesco arrestato a Milano nel 2018 (Foto archivio ANSA)

MILANO – Il tedesco sospettato del rapimento e dell’omicidio di Madelein Maddie McCann era stato arrestato a Milano il 28 settembre 2018.

Christian Stefan Bruckner, 43enne tedesco, è sospettato di aver rapito e ucciso la bimba inglese di 3 anni, sparita nel maggio 2007 mentre era in vacanza in Portogallo con la famiglia.

Bruckner è stato condannato 17 volte, anche per pedopornografia e pedofilia.

Al momento il sospettato si trova in carcere in Germania, con l’accusa di aver stuprato una turista americana.

L’uomo era stato arrestato a Milano il 28 settembre 2018 nei pressi del consolato tedesco su mandato di arresto internazionale emesso dal Tribunale di Flensburg il 19 settembre di quell’anno.

Un arresto per una condanna a 6 anni e 10 mesi per traffico di droga.

Bruckner e i sospetti sul rapimento di Maddie McCann

La svolta è arrivata dalla Germania, frutto della cooperazione d’indagine tra la procura di Braunschweig e la polizia portoghese.

Una indagine che ha coinvolto anche Scotland Yard, impegnata da anni a seguire ogni pista disponibile.

Il sospetto, questa volta, ha un nome e un cognome: Christian Stefan Bruckner, un predatore sessuale tedesco oggi 43enne già condannato 17 volte.

Arrestato nel 2018 a Milano, il sospetto è descritto come un maniaco recidivo, che risulta aver lavorato dal 1995 al fatale 2007 ad Algarve, fra Lagos e Praia de Luz.

Proprio la località in cui la piccola Maddie scomparve dalla camera del resort in cui alloggiava insieme ai genitori Kate e Gerry McCann.

Inge, bimba scomparsa nel 2015: nuovi sospetti su Bruckner

La procura tedesca di Stendal sta indagando per verificare se ci sia un legame tra la scomparsa della piccola Maddie e  la scomparsa nel 2015 in Sassonia Anhalt di Inge, una bimba tedesca di 5 anni.

Il quotidiano locale “Magdeburger Volksstimme” aveva dato notizia che Bruckner aveva acquistato una proprietà a Neuwegersleben, in Sassonia-Anhalt.

Proprio nei paraggi dove la piccola Inge era scomparsa durante una gita con i genitori il 2 maggio del 2015.

Polizia tedesca: “Pensiamo che Maddie sia morta”

Hans Christian Wolters, della Procura di Braunschweig, si è limitato dopo l’annuncio di ieri a rilanciare oggi un appello a ogni possibile testimone e a chiarire che l’unica speranza realistica è far giustizia d’un omicidio.

“Noi assumiamo che la bimba sia morta”, ha detto.

Quanto all’inquisito, ha aggiunto, “si tratta di un predatore, già condannato per abusi contro bambine e che sta scontando una lunga pena”.

Bruckner e la condanna del 2019 per stupro

La condanna del 2018 riguardava lo spaccio di stupefacenti, ma in carcere è in custodia cautelare per stupro.

Il 16 dicembre 2019 infatti il tribunale regionale di Braunschweig lo ha condannato a sette anni di reclusione per stupro aggravato, comprese le condanne precedenti.

Il verdetto non è ancora definitivo perché è in atto un ricorso di competenza del Tribunale federale, riferisce Dpa.(Fonte: ANSA)