Madonna: “Francia razzista, mi fa pensare alla Germania nazista”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Febbraio 2015 20:38 | Ultimo aggiornamento: 27 Febbraio 2015 20:39
Madonna: "Francia razzista, mi fa pensare alla Germania nazista"

Madonna: “Francia razzista, mi fa pensare alla Germania nazista”

PARIGI – Il clima di violenza, intolleranza e antisemitismo che attraversa la Francia e l’Europa, con il boom di partiti della destra estrema come il Front National, “mi fa pensare alla Germania nazista”: non usa mezzi termini Madonna, la popstar americana nota per il suo gusto della provocazione, intervistata da Europe 1 nel quadro della campagna promozionale del suo nuovo album.

Ai microfoni della radio francese, Louise Veronica Ciccone deplora il clima di “intolleranza, discriminazioni, pregiudizi, odio verso i diversi”. Temi che la cantante Usa già affrontò in occasione della tournée 2012, quando in pieno concerto fece sfilare l’immagine di Marine Le Pen con una svastica incisa sulla fronte. Un contestatissimo videoclip che decise di ritirare dalla performance all’Olympia, tempio parigino della musica, dove si limitò a denunciare al microfono le “cose spaventose che succedono in Europa”.

“Quando ho preso la parola – ha raccontato oggi a Europe 1 – parlavo dell’emergere del partito fascista. All’epoca, ho ricevuto critiche e minacce da parte di Marine Le Pen e del suo partito,eppure la mia era solo un’osservazione”. Vale a dire che “la Francia fu il primo Paese ad accettare persone di colore, accogliendo artisti come Joséphine Baker, Charlie Parker, ma anche scrittori, pittori”. “Ho già ricordato che la Francia era terra d’asilo per tutta questa gente e che purtroppo, oggi, questo spirito è completamente smarrito”, denuncia ancora Madonna, puntando il dito contro “l’epoca folle che attraversiamo e che mi fa pensare alla Germania nazista”.