Attentato Madrid 2004, donna si finse tra i feriti e vive di aiuti del governo

Pubblicato il 11 Marzo 2010 12:48 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2010 12:48

Un'immagine della strage dell'11 marzo 2004

A sei anni dall’attacco terroristico di Madrid la Spagna scopre la storia di una falsa ferita che vive degli aiuti del governo. Lorena Candelario, di origine ecuadoregna, ha truffato lo Stato per decine di migliaia di euro, sfruttando la scia della paura di quell’attentato dell’11 marzo 2004 che fece 192 morti e 2000 feriti.

La donna a undici ore dalla strage,  intorno alle 18 e 40, uscì da lavoro e andò in ospedale dichiarando di essere stata a bordo di uno dei treni colpiti. Nonostante i medici non riscontrarono lesioni le venne comunque concesso il sussidio riservato ai feriti.

Due anni dopo, nel 2006, le autorità si accorsero dell’errore e fu portata in tribunale con l’accusa di falso e simulazione. Venne condannata, ma fece ricorso in appello e ottenne nuovamente gli aiuti.