Madrid: pompieri e poliziotti si levano il casco e si uniscono agli Indignados

Pubblicato il 29 settembre 2012 1:11 | Ultimo aggiornamento: 28 settembre 2012 22:20

MADRID – Roba mai vista a Madrid durante la marcia degli Indignados. Forze dell’ordine che partecipano alle manifestazioni. In particolare, pompieri a Madrid che si tolgono il casco e solidarizzano con i manifestanti. Si siedono con loro, parlano con loro, in aperto contrasto con chi nell’altra parte della città reprime duramente i manifestanti.

“Noi non siamo qui a picchiare le brave persone, il nostro ruolo è reprimere il crimine, non la gente onesta che lavora e viene penalizzata”, spiegano.

Tutto è iniziato domenica, quando migliaia di dipendenti pubblici si sono mobilitati, dandosi appuntamento dopo il calare del sole: così per diverse ore il centro di Madrid è stato bloccato dalla protesta contro i tagli del governo centrale che prevede, tra le altre cose, provvedimenti pesantissimi, come la soppressione della tredicesima, la riduzione delle ferie e dei permessi sindacali.

Tra i manifestanti, c’erano insegnanti, operatori sanitari, funzionari e dipendenti della pubblica amministrazione, pompieri compresi.