Caso unico: ha 11 anni, ma una malattia lo fa invecchiare cinque volte più velocemente

Pubblicato il 23 Aprile 2010 15:22 | Ultimo aggiornamento: 23 Aprile 2010 15:42

Harry Crowther

Avrebbe undici anni, ma per una rarissima malattia, di cui è l’unico portatore al mondo, geneticamente ne ha più di cinquanta.

È la storia di Harry Crowther, di Mirfiled nel West Yorkshire, raccontata dal Daily Mail. Colpito da una variante della sindrome di Progeria, invecchia cinque volte più del normale, soffrendo gli stessi dolori reumatici di un sessantenne.

Comequelli che sono i suoi coetanei secondo l’anagrafe, Harry adora nuotare, arrampicarsi sugli alberi, andare in bici. Ma come quelli che sono, purtroppo, i suoi coetani secondo la genetica: deve rinunciare a molte attività sportive: soffre di artrite – e per combatterla, da quando aveva sette anni prende quattro diversi dolorifici al giorno – la sua pelle ha iniziato ad invecchiare, le sue ossa ad indebolirsi e corrodersi.

La sindrome è stata identificata come un variante della Progeria, una malattia che porta all’invecchiamento precoce. La forma estrema di cui è vittima il piccolo Harry Crowther, lo fa invecchiare ad un rapidità sconvolgente. Essendo un caso a sé, i medici non possono predire gli eventuali sviluppi della malattia, e i genitori, Sharon e John, hanno detto che sono consapevoli che la vita di loro figlio sarà breve, e che per questo cercano di goderselo il giù possibile.