Maltempo. In Polonia 15 clochard morti di freddo

Pubblicato il 20 Dicembre 2009 20:39 | Ultimo aggiornamento: 20 Dicembre 2009 20:39

Il maltempo schiaccia l’Europa nella morsa del freddo e del gelo. In Polonia il bilancio più grave: con 15 senzatetto morti solo ieri. Nella Germania meridionale, in Baviera è stata raggiunta la temperatura record di -33,6 gradi che ha fatto scattare l’allerta in tutto il Paese, poi rientrata nel corso della giornata. Un senzatetto è stato trovato morto a Mannheim, nel sudovest.

In Francia, dove si sono raggiunti i -24 in alcune zone dell’est, il bilancio è di due morti nelle ultime 24 ore. In molte zone del Paese nevica ancora – almeno fino a domani sera, dicono i meteorologi -. A Parigi, all’aeroporto Roissy-Charles-de-Gaulle, è stato cancellato preventivamente il 40% dei voli previsto stamani. Domani si prevede il ritorno alla normalità. In Austria si contano due morti in Stiria, nel sudovest e le autorità di Vienna consigliano ai cittadini di usare i treni per muoversi. In Belgio, che è stato isolato a causa delle forti nevicate che vanno avanti dalla scorsa notte, si sta lentamente tornando alla normalità dopo la chiusura di tutti gli aeroporti e l’interruzione totale del traffico di terra, soprattutto a Bruxelles. I treni diretti a Parigi e Amsterdam hanno accumulato numerose ore di ritardo.

Disagi anche in Olanda: una decina di voli sono stati annullati all’aeroporto Schiphol di Amsterdam, altri hanno subito un ritardo minimo di due ore. Gran parte delle strade del Paese erano oggi ancora impraticabili. Le perturbazioni non risparmiano la Gran Bretagna, l’aeroporto di Manchester è stato chiuso due ore per la neve. Resta sospeso, almeno fino a domani, il servizio dell’alta velocità tra Londra, Parigi e Bruxelles, dopo che l’altra notte sei treni sono andati in panne per il freddo, di cui cinque dentro l’Eurotunnel, con 2.500 passeggeri intrappolati a bordo. I 15 clochard morti in Polonia solo nella giornata di ieri, hanno fatto salire il bilancio dei senzatetto trovati senza vita per il freddo a 47 dall’inizio del mese. A Mosca, la temperatura ‘mitè – la colonnina è scesa ‘solò a -15 gradi -, ha portato forti nevicate, che hanno imbiancato la Piazza Rossa ed il Cremlino.