Cronaca Europa

Mamma sieropositiva non crede all’esistenza dell’Aids, allatta la figlia e la infetta

Nonostante fosse malata di Aids ha allattato tranquillamente sua figlia, credendo che il virus non fosse contagioso ed ora è finita sotto processo. Lei, Barbara Seebald, 41 anni, è sieropositiva da circa 20 anni, così come suo marito Leonhard. I due, seguaci del discusso guaritore tedesco Ryke Geerd Hamer, erano convinti che i pericoli del virus dell’HIV fossero dei veri e propri “miti”, inventati dai medici e dalle case farmaceutiche a scopo di lucro.

Barbara, dopo aver contratto il virus, per anni è rimasta nel pieno della salute, particolare che ha avallato la sua convinzione. “Sto benissimo, non ricordo l’ultima volta che sono stata male”  ha detto la donna in tribunale a Graz, in Austria. Stando a quanto raccontano i giornali, la donna si sarebbe prima rifiutata di partorire con il cesareo (che avrebbe diminuito i rischi di un contagio) e poi avrebbe insistito per allattare al seno la piccola Muriel, che ora, a 10 mesi, si ritrova sieropositiva anche lei. Barbara è stata condannata a 10 mesi di carcere, pena sospesa ( è a piede libero) ed ha dichiarato di voler appellare la sentenza.

To Top