Manchester, ergastolo a stupratore seriale di uomini: quasi 200 vittime in 2,5 anni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Gennaio 2020 16:03 | Ultimo aggiornamento: 6 Gennaio 2020 16:04
Manchester, ergastolo per stupratore seriale: quasi 200 vittime

Reynhard Sinaga, accusato e condannato per quasi 200 stupri, in una foto della polizia di Manchester

ROMA – Quasi 200 vittime in 2 anni e mezzo di “attività” a Manchester, in Gran Bretagna. Reynhard Sinaga, 36 anni ed ex studente di origine indonesiana, è stato condannato al suo terzo ergastolo per aver attirato nel suo appartamento e violentato 48 uomini. Secondo quanto riferito dal Guardian, le vittime dello stupratore seriale sarebbero in totale 195: si tratterebbe del maggior numero di vittime di stupro da parte di una sola persona nella storia legale britannica.

Come riferisce l’ANSA, è la prima volta che le autorità giudiziarie, che negli ultimi due anni non hanno dato notizie ai media sulle indagini in corso, rivelano il numero totale delle presunte vittime. Le modalità dell’adescamento sono sempre le stesse: la polizia ritiene che abbia abusato di almeno 195 uomini in due anni e mezzo dopo averli attirati nel suo appartamento rispondendo a loro richieste di aiuto presentandosi come una sorta di “buon samaritano”. Poi drogava le sue vittime e le aggrediva sessualmente mentre erano in stato di incoscienza.

Le aggressioni sono state trovate registrate su due telefoni cellulari. La polizia sta ancora cercando di identificare almeno 70 vittime. Sinaga si è sempre difeso affermando che le sue vittime erano consenzienti e che a loro piaceva “giocare ai morti” durante il rapporto sessuale, ma tutte e quattro le giurie del processo al tribunale di Manchester hanno definito “ridicole” le sua affermazioni.

Sinaga si era trasferito nel Regno Unito nel 2007 all’età di 24 anni, prendendo inizialmente di mira per lo più studenti universitari. Poi aveva adibito a suo terreno di caccia vari club del centro di Manchester a due passi dal suo appartamento di Princess Street. (Fonte ANSA)